Stampa la ricetta

Torta Mimosa

Marzo 3, 2020

La torta mimosa chiamata così in occasione del 8 marzo si presenta molto bene alla vista, ma non delude neanche il palato, perché è veramente squisita, aromatizzata all’arancia, ogni morso è diverso dall’altro ma sempre speciale, sono certa che soddisferà anche le più donne esigenti.

Torta Mimosa

La torta mimosa è soffice e sprigiona un piacevole aroma di arancia, la farcitura sa di pistacchi e burro di cacao, mentre la copertura ha un buon sapore di cioccolato, crema alle nocciole e panna ed infine le meringhe allo zafferano sorprendono per il loro gusto particolare e inconsueto.
Preparazione35 min
Cottura55 min
Cucina: Italiana
Keyword: dessert, dolci, torta
Porzioni: 10 persone

Ingredienti

Ingredienti per le meringhe:

  • 100 gr zucchero a velo
  • 1 bustina Zafferano

Ingredienti per la torta:

  • 300 gr Amido Frumento
  • 300 gr Zucchero
  • 200 gr Burro
  • 40 gr Liquore Rum
  • 4 Uova
  • 60 gr Canditi Frullati (o 1 Vanillina)

Ingredienti per la farcitura:

  • 50 gr Cioccolato Bianco
  • 50 gr pistacchi frullati
  • 30 gr Cioccolato Fondente
  • 25 gr Latte

Ingredienti per la decorazione:

  • 120 gr Panna da Montare
  • 100 gr Cioccolato Fondente
  • 50 gr Crema di Nocciole (nutella)
  • 60 gr Burro
  • 30 gr Zucchero
  • 25 gr Latte
  • 10 gr Cacao Amaro

Istruzioni

  • Montate a neve ben soda gli albumi con lo zucchero e lo zafferano, mettete il composto in una siringa per dolci e premendo leggermente fate tante piccole meringhe su un foglio di carta forno, grandi 7-8 mm che formeranno i rametti di mimosa per la guarnizione finale della torta. Infine infornate a 130° per un’ora (si possono acquistare anche già pronte).
  • Lavorate il burro con le mani per ammorbidirlo, aggiungete 250 gr di zucchero e continuate a montarlo con lo sbattitore sino a a quando è ben cremoso, aggiungete una alla volta 2 uova intere. Montate 2 tuorli con 50 gr di zucchero ed in un’altra ciotola 2 albumi con i canditi polverizzati, incorporateli delicatamente al primo composto, infine aggiungete l’amido e il lievito. Versate in una tortiera ricoperta di carta forno e infornate a 180° per 50-60 minuti.
  • Fate sciogliere i cioccolati a bagnomaria, aggiungete latte, pistacchi e mescolate sino a quando sono ben amalgamati infine spalmateli sulla torta dopo averla tagliata a metà. Rimettete sopra la parte superiore e procedete con la decorazione.
  • Mescolate la crema di nocciole con il latte tiepido e spalmatela sopra la torta lasciando libera la corona esterna sulla quale spalmerete il cioccolato fondente fuso a bagnomaria, poi disponete sopra le meringhe in modo che sembrino dei rametti di mimosa. Con il cioccolato bianco fuso a bagnomaria ed una siringa scrivete “festa della donna” fra gli spazi liberi. Sbattete il burro con lo zucchero e il cacao sino a renderlo cremoso e poi spalmatelo sul fianco della torta in uno strato sottile aiutandovi con un cucchiaio, montate la panna e con una siringa e decorate a piacere il bordo.
  • Tagliate a fette e servite accompagnando con un buon spumante per brindare in onore delle donne

Curiosità

  • L’idea di adottare la mimosa come simbolo floreale dell’8 marzo è tutta italiana, nel 1946 per la prima volta l’Unione Donne d’Italia (UDI) utilizzò questo fiore come simbolo della ricorrenza, perché oltre a fiorire in questo periodo è un omaggio poco costoso e quindi adatto a tutte le classi sociali.
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *